Share →

La cucina è uno degli ambienti della casa che richiede maggiore attenzione per l’illuminazione, poichè è la stanza che viene utilizzata diverse ore al giorno in differenti momenti della giornata. Preparare cibi, cuocere o lavare le stoviglie sono tutte azioni che hanno bisogno della giusta illuminazione.

Ovviamente ci sono diversi tipi di illuminazione: classica, moderna, con luce diretta, con luce locale, globale e scenografica. Vediamo insieme come poter illuminare al meglio la cucina.

Idee per illuminare la cucina

Idee per illuminare la cucina

Illuminazione classica
L’illuminazione classica adotta un impianto caratterizzato da una luce generale a soffitto, che permette di vedere con facilità nelle strutture profonde dell’ambiente, quali armadi e ante per cucina, ed un punto luce sopra la zona tavolo per illuminarla ed esaltarne il suo ruolo centrale nello spazio domestico.

Illuminazione moderna
Diversamente, in chiave più moderna, si può optare per un’illuminazione perimetrale lungo le ante per cucina con elementi puntuali come ad esempio i faretti. Questi, posti l’uno di seguito all’altro, creano un fascio di luce lineare che illumina le ante per cucina di tutti i materiali, gres, laccato, laminato, vetro e legno e ne esalta le linee.

 

Le nuove tecnologie consentono di regolare l’intensità della luce sia delle apparecchiature a soffitto sia di quelle singole e centrali. In questo modo la luce sarà più morbida e lo spazio più dinamico.

Infine per quanto riguarda il colore della luce, esistono fondamentalmente 2 tipi diversi di tonalità: la luce calda, il cui colore dominante tende al giallo, e la luce fredda, che tende, invece, al blu.

Illuminazione diretta
L’illuminazione diretta è raccomandata in cucina nella zona di lavoro, nel tavolo da pranzo e nell’isola. La luce deve essere chiara e luminosa.

Pensili illuminati

Pensili illuminati

Illuminazione locale
L’illuminazione all’interno dei mobili è una soluzione efficace e molto utile. Funziona esattamente come illuminazione del frigorifero, con l’apertura della porta o del cassetto si illumina l’interno. Questa soluzione è molto discreta, un consiglio utile è quello di incassare la sorgente luminosa, (preferibili i led) per non surriscaldare i pensili sovrastanti.

Illuminazione globale
Questo tipo di luce non deve essere forte, ma abbastanza intensa in modo che tutti gli oggetti nella stanza possono essere facilmente identificabili. Per l’illuminazione generale d’ambiente è bene usare lampade a basso consumo in quanto generalmente vengono tenute accese a lungo.

Illuminazione scenografica
C’è infine ancora la componente scenografica e decorativa della luce in cucina: per esempio illuminare le mensole che reggono bottiglie di liquori, essendo queste colorate e trasparenti e creano giochi di luce molto scenografici.

Giochi di luce in cucina

Giochi di luce in cucina

Qual è il prossimo passo?
Per proseguire e ricevere entro 8 ore un preventivo TOTALMENTE GRATUITO per Sostituire le Ante della Cucina, compila il modulo in questa pagina.Compilare il modulo ti richiede meno di un minuto, ma potrebbe farti risparmiare diverse centinaia di euro.

richiedi preventivo cucina

Non solo ante, ma anche cassetti, maniglie, top, cappe, piano cottura, lavelli, elettrodomestici…
Tu scegli cosa tenere e cosa rinnovare, noi pensiamo a tutto il resto!

Contattaci subito: scopri un modo intelligente di rinnovare la tua cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *