Share →

Sistemare le cose in cucina può essere un’impresa difficile se non si dispone di tutti gli accorgimenti per renderla pratica, funzionale ed agevole. Con un po’ di spirito razionale e di organizzazione è possibile ottenere una cucina ordinata e pulita, rimediando a quelle piccole sviste di cui spesso ci si dimentica durante la progettazione. Sistemare le cose al posto giusto può essere facile e veloce, basta sviluppare un po’ di senso pratico e seguire alcuni consigli capaci di trasformare l’intero ambiente.

Riorganizza la tua cucina

Riorganizza la tua cucina

Durante la progettazione della tua cucina ideale, ti aiuteremo non soltanto ad ideare l’ambiente più adatto alle tue esigenze, ma anche ad organizzare lo spazio nella maniera più pratica e funzionale, svelandoti i trucchi per riporre tutti quegli strumenti che spesso non sai dove mettere negli spazi più adeguati. Vivere bene nella propria casa significa anche trovarsi in armonia con l’ambiente circostante e saper organizzare il proprio spazio. Scopri i 5 consigli per sistemare le cose al posto giusto in cucina!

1) Seleziona ciò di cui hai davvero bisogno

La confusione in cucina è uno dei primi sintomi di una mancata organizzazione e di una scorretta funzionalità dello spazio. Ricordati di riporre sui ripiani e sui pensili soltanto quegli strumenti di cui fai un uso frequente: tutti gli elementi di cui non hai davvero bisogno potranno essere riposti nei cassettoni, nei ripiani alti della cucina oppure in un’altra stanza, per poi usufruirne solo quando ne avrai necessità.

Cerca di avere tutto ciò che ti serve a disposizione, selezionando gli strumenti che usi più spesso da quelli che non usi mai e riponendoli nei ripiani più accessibili.

2) Una risistemazione logica e funzionale

Dopo aver ridotto gli strumenti della cucina all’essenziale secondo un criterio di utilità, individua gli spazi più agibili che rendano il loro utilizzo facile e veloce.
Pensili, mensole e cassettoni sono le soluzioni più pratiche per organizzare il tuo ‘armamento’ culinario: per esempio, puoi collocare i bicchieri e i piatti nei ripiani più bassi e vicino al lavello, le pentole nei cassettoni e tutto ciò che utilizzi meno spesso in ante ad altezza più elevata. Spezie e mestoli potrai collocarli invece vicino al piano cottura, insieme agli elettrodomestici che usi più frequentemente.

 

3) Segui le tue preferenze ed esigenze

Piatti e tazze che preferisci e che usi più spesso potranno essere collocate in prima fila dentro gli appositi ripiani. Quelli invece da utilizzare in situazioni più particolari potrai riporli nei ripiani più alti oppure al fondo delle ante. Per riorganizzare la tua cucina segui le tue preferenze e le tue più sincere esigenze: tutto ciò che utilizzi più frequentemente è bene che sia collocato negli spazi più facilmente accessibili, per rendere più veloce e facile il movimento in cucina.

Sfrutta gli spazi in cucina

Sfrutta gli spazi in cucina

4) Sfrutta gli spazi nei minimi dettagli

Piccoli accorgimenti nella riorganizzazione della cucina permettono di usufruire di tutto lo spazio anche nei minimi dettagli, impedendo il disordine ed incrementando la funzionalità e la praticità della cucina.
Sopra al lavello, ad esempio, puoi disporre una barra con uncini dove appendere tazze, mestoli e piccoli utensili. Se possiedi una cucina ad isola, l’ideale è un’appendiera da disporre al di sopra del piano, dove collocare pentole, utensili, mensole.

5) Organizza le carte in cucina

Anziché fare dei tuoi piani e tavoli delle scrivanie disordinate, disponi delle mensole apposite per le ricette, i documenti e qualche rivista di cui fai un uso frequente in cucina. Potrai dividere le mensole per categorie e riorganizzare così anche le tue carte in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *